Un successo fatto di fiori e di erbe

Un successo fatto di fiori e di erbe

Un successo fatto di fiori e di erbe

Un’azienda che nasce da un desiderio, e che dal connubio tra natura, tradizione e ricerca scientifica ha creato una fitoterapia a portata di tutti, per la vita di ogni giorno. Si può riassumere così l’ormai quasi cinquantennale esperienza di Specchiasol, azienda leader nella produzione di integratori alimentari, olii essenziali e cosmetici a base di erbe officinali con sede a Bussolengo, in provincia di Verona e a Specchia, in provincia di Lecce.

Erano gli anni Sessanta quando il dottor Giuseppe Maria Ricchiuto, stanco di fare il maresciallo della Guardia di finanza, decise di iniziare un’attività di vendita all’ingrosso di prodotti erboristici: «Volevo fortemente cambiare lavoro, e mi buttai nell’avventura della fitoterapia, iniziando proprio dal fare il rappresentante “in strada”» racconta il fondatore e attuale presidente di Specchiasol. «Si iniziava, in quegli anni, a discutere di eccessivo consumismo, di inquinamento di medicina naturale, e parlando con un amico che era erborista a Verona mi venne l’idea di dedicarmi a questo settore».

Settore che, allora, era pionieristico: non c’era una legislazione che disciplinasse la fitoterapia e chi vendeva e trattava erbe officinali era visto come un apprendista stregone: «Il sistema non era disciplinato da norme e quando nel 1976, a Verona, organizzammo la prima fiera Herbora, temevamo quasi che ci arrestassero: parlavamo di salute e di erbe officinali senza leggi alle spalle».

Ricchiuto si rende però subito conto di non poter proseguire su un territorio così delicato e complicato senza un sostegno scientifico: nel 1978, assumendo come dirigente un chimico farmaceutico, pone le basi della Specchiasol, che conta oggi più di 134 dipendenti e 80 collaboratori e commercializza qualcosa come 750 sostanze: le materie prime, piante officinali, provengono principalmente dalle aziende agricole di proprietà del gruppo, a Specchia e a Ferrara di Monte Baldo.

Tra i successi dell’azienda a conduzione familiare (al fondatore si è affiancata la moglie e poi la figlia), c’è anche quello di aver introdotto per prima, molti anni fa, la propoli in Italia: «Un tempo la usavano solo i contadini per curare le piaghe, e su questo prodotto c’era molta curiosità. Ma nessuno riusciva a utilizzarla, perché da grezza era impossibile trattarla e venderla» ricorda Ricchiuto. «Così mi sono rivolto al mondo universitario e, una volta scoperto il metodo per purificarla, ho iniziato a commercializzarla. Ora ha un successo incredibile».

Ma la ricerca non si ferma, e dopo mezzo secolo di attività e innumerevoli prodotti per il controllo del peso, il metabolismo, lo stress, il sonno e molto altro, Specchiasol ha un’ultima preparazione contro uno dei mali del nostro tempo, l’ansia: Ansiolev Instant gocce a base di biancospino, tiglio, passiflora, fiori d’arancio. «Abbiamo pensato a una preparazione in gocce da portare sempre con sé, per controllare gli attacchi di ansia e panico appena si presentano».

Da Panorama, di mercoledì 11 settembre 2019.

11/09/2019
Share: