Rivalutazione importi ammessi di melatonina negli integratori alimentari

Melatonina Specchiasol

Rivalutazione importi ammessi di melatonina negli integratori alimentari

Il 24 giugno, il Ministero della Salute con nota DGISAN 027074-P-24/06/2013 ha rivalutato gli apporti ammessi di melatonina negli integratori alimentari, di seguito troverete i punti salienti della comunicazione.

Per quanto riguarda la melatonina, il regolamento (UE) 432/2012 consente due tipi di claims :

-          “contribuisce ad alleviare  gli effetti del jet lag”, indicando in etichetta al consumatore che l’effetto benefico si ottiene con l’assunzione, poco prima  di coricarsi, di un minimo di 0,5 mg della sostanza il primo giorno di viaggio e per alcuni giorni dopo l’arrivo a destinazione;

-          “contribuisce alla riduzione del tempo richiesto per prendere sonno”, indicando in etichetta al consumatore che l’effetto benefico si ottiene con l’assunzione, poco prima di coricarsi, di 1 mg della sostanza.
 A tale fine, nella situazione attuale, si ritiene che negli integratori alimentari, l'apporto giornaliero di melatonina di 1mg, utile a supportare i claims sulla salute autorizzati, debba essere considerato nello stesso tempo anche l'apporto massimo ammissibile per finalità di tipo fisiologico.

-          In ogni caso la commercializzazione di integratori alimentari con l’apporto di melatonina ammesso in precedenza è consentita non oltre il 30 settembre 2013.

Stato dell’arte:

  • La nostra associazione di categoria Federsalus sta chiedendo dettagli su aspetti non ancora definiti che chiariscano sia i tempi di smaltimento delle scorte sia se per commercializzazione si intende la spedizione ai punti vendita o la vendita al pubblico.
  • L’Azienda sta lavorando sia alla rivisitazione delle attuali formulazioni sia ad una politica commerciale per i nostri clienti.
10/07/2013
Share: